Nello strusciare spastico

di dita contro nylon

pizzicare corde tese stese

offese per chi in testa c'ha le note

Metriche poetiche, logiche

schemi naturali per raccontare storie

probabilmente è vano

un suono vale l'altro

ma ci ripenso e svalvolo

se sento il susseguirsi modulato

di un glissato

un trillo improvvisato

un Giuliani un pò arpeggiato

è un pò violento ed un pò dolce

la musica detta classica

e piena di situazioni surreali

vibrazioni che si flettono

sinusoidi occasionali

picchi di gioia e dolore

contrapposti eppure uguali

e lentamente dondolare

schizofrenia regolare.